MENU LOGIN

NEWS

NEWS
26.02.2015

#MaiConSalvini

di ANPPIA Nazionale

L'ANPPIA Nazionale insieme all'ANPI di Roma e alla FIAP, aderisce alla manifestazione del 28 febbraio a Roma per riaffermare la cultura antifascista di Roma

COMUNICATO STAMPA Le Associazioni della Resistenza, Anpi, Anppia e Fiap di Roma, esprimono forte preoccupazione per la manifestazione prevista per sabato prossimo a Roma in piazza del Popolo, promosso dalla Lega Nord con l’inquietante partecipazione di Casa Pound. Roma citta’ Medaglia d’Oro per la Resistenza e’ stata gia’ sufficientemente offesa in questi anni da personaggi come Salvini che, oggi, si unisce alla destra nostalgica, cercando consensi nel diffuso disagio sociale. Comunichiamo la nostra adesione alla protesta per riaffermare la cultura democratica e antifascista della nostra città . Il corteo di protesta antifascista partirà alle ore 14 del 28 febbraio 2015 da piazza Vittorio Emanuele II , per proseguire fino a piazza Campo de’ Fiori . Guido Albertelli Presidente ANPPIA Nazionale Ernesto Nassi Presidente ANPI Roma Vittorio Cimiotta Presidente FIAP Roma P.S. Per i soci e simpatizzanti delle associazioni il punto d’incontro è previsto alle ore 14 a piazza Vittorio Emanuele angolo Via Emanuele Filiberto. È raccomandabile portare il fazzoletto tricolore.

NEWS
23.02.2015

Addio a Claudio Cianca, antifascista e perseguitato politico

di ANPPIA Nazionale

Se ne va a 102 anni l'ex Vice Presidente dell'ANPPIA Nazionale. Figura di spicco dell'antifascismo italiano. La sua vita un esempio per le giovani generazioni.

“E’ morto un leone, al quale eravamo teneramente affezionati, per il suo stretto legame con l’ANPPIA, e anche per quello che ha fatto per i lavoratori del mondo edile, per la sua strenua lotta contro i palazzinari romani e le loro prepotenze, in un momento in cui ci voleva del coraggio per andare contro i loro poteri forti. Claudio venne arrestato da giovanissimo, per aver fatto esplodere una bomba dimostrativa a San Pietro, un atto per risvegliare il sopito antifascismo di
Prosegue…

NEWS
13.02.2015

La mostra gli “Schiavi di Hitler” a Sarzana dal 14 al 25 Febbraio 2015

di ANPPIA Nazionale

Sabato 14 dalle ore 16 e 30 si terrà un convegno per l'inaugurazione della mostra "Schiavitù di ieri e di oggi" con la presenza dell'esperto giurista in materia Joachim Lau

Dal 14 al 23 febbraio si terrà a Sarzana la mostra “Schiavi di Hitler. La resistenza degli internati militari italiani e il lavoro forzato“, organizzata da ANPI, ANPPIA, CGIL, ARCI. La mostra, a ingresso gratuito, parla attraverso racconti, disegni e documenti, della storia dei deportati italiani nei lager nazisti dal 1943 al 1945, dove vennero sfruttati come schiavi, al servizio degli industriali tedeschi. Riceviamo e volentieri pubblichiamo la presentazione di Valter Merazzi. Una storia dimenticata: la deportazione e lo sfruttamento
Prosegue…

ANTIFASCISTI

Lucetti Gino

Avenza di Carrara (Ms) il 31.8.1900 - Ischia (NA) 17.9.1943, scalpellino, anarchico.

Militante anarchico, coinvolto in scontri armati con i fascisti nel 1920-1922. Per alcuni anni è in Francia. Ricercato per aver sparato a 3 fascisti nel settembre 1925, si rende latitante.   Arrestato l’11.9.1926 per l’attentato al capo del governo avvenuto
Prosegue…

Natoli Aldo

Messina il 20.9.1913 - Roma 8-9-2010; residente a Roma, medico, comunista.

Nel 1939 si reca a Parigi per la specializzazione in oncologia e qui entra in contatto con i dirigenti comunisti italiani espatriati. Al rientro in Italia è arrestato il 21.12.1939 con un gruppetto di militanti comunisti di Avezzano, tra i
Prosegue…

L'ANTIFASCISTA

ISCRIVITI PER ACCEDERE ALL'ARCHIVIO PDF DEL GIORNALE

DALLA LEGIONE BRENNO AD AQUILA NERA

IL FENOMENO DELLE ORGANIZZAZIONI NEOFASCISTE COSTITUITE DA EX APPARTENENTI ALLE FORZE DELL’ORDINE UNA MAPPA INQUIETANTE E MOLTO PERICOLOSA

Sembrerebbero essersi subito spenti i riflettori sull’operazione “Aquila Nera”, avviata dalla Procura dell’Aquila che, con quattordici arresti, a fine dicembre, ha portato allo smantellamento di un’organizzazione terroristica di stampo neofascista denominata Avanguardia ordinovista. Ciò che al momento appare certo è che alla guida di questa formazione eversiva figurasse tale Stefano Manni, per oltre un decennio in servizio nell’Arma dei Carabinieri. Solo qualche mese fa, a metà settembre, era stata programmata in contemporanea a Milano e a Roma, in alcune piazze centrali, la prima uscita della cosiddetta Fratellanza nazionale dei lupi neri. Ambedue i presidi «nazionalpatriottici» erano stati indetti «pro forze dell’ordine ed esercito». A Roma, la manifestazione promossa senza alcuna
Prosegue…