MENU LOGIN

NEWS

NEWS
30.01.2016

L’ANPPIA PER IL RESTAURO DEL CARCERE DI VENTOTENE

di ANPPIA Nazionale

Dal restauro del carcere e dal suo utilizzo come luogo di memoria dei valori dell'antifascismo, un passo importante verso la formazione di una storia comune europea. Un luogo da dove siamo partiti e da cui ripartire.

La presenza di Renzi, Zingaretti e Franceschini a Ventotene sono per noi ragione di grande soddisfazione” dichiara in una nota l’Anppia, l’Associazione unitaria fondata da Pertini e Terracini che rappresenta tutti coloro che per la loro opposizione al fascismo scontarono duri anni di confino e di carcere. Ventotene e il carcere di Santo Stefano, il cui restauro e trasformazione in Museo auspichiamo da oltre venticinque anni, sono per noi il simbolo della lotta antifascista che anche negli anni tragici e sanguinosi del Secondo Conflitto Mondiale seppe mantenere viva la Speranza di un’Europa Unita nella Pace e nella Libertà. Sin dalla sua fondazione nel 1946 infatti la nostra Associazione si è data il compito di salvaguardare la memoria storica, non per nostalgia del passato ma per la profonda convinzione che solo dal recupero e dalla realizzazione dei valori dell’antifascismo di pace, di democrazia, di giustizia sociale, possa venire la possibilità di un progresso autentico per l’Italia e l’Europa” conclude l’Associazione Nazionale
Prosegue…

NEWS
28.01.2016

Buone nuove

di ANPPIA Nazionale

L'Anppia per il restauro del luogo-simbolo dell'antifascismo e dell'Europa Unita

Il Presidente del Consiglio Renzi ha annunciato, in collaborazione con il Ministro dei Beni Culturali Franceschini e il Presidente della Regione Lazio Zingaretti, un grande investimento per il restauro del carcere nell’isola di Santo Stefano – di fronte a quella di Ventotene -simbolo della dissidenza antifascista e della nascita dell’idea di Europa. Da anni infatti il carcere borbonico, dove furono incarcerati tra gli altri Terracini e Pertini, versa in uno stato di degrado che ha provocato cedimenti strutturali e problemi
Prosegue…

NEWS
27.01.2016

Giorno della Memoria, l’Italia “espulsa” da Auschwitz. Smantellato il Memoriale

di ANPPIA Nazionale

Il museo del lager non accettava più i richiami al comunismo presenti nell'opera firmata, tra gli altri, da Primo Levi. Così dopo l'ultimatum della direzione, l'Associazione degli ex deportati è stata costretta a smontarla e portarla a Firenze: "Da Prodi a Renzi, tutti ci hanno lasciati soli"

Da Auschwitz a un’area di un centro commerciale. Il Memoriale Italiano che porta la firma, tra gli altri, di Primo Levi, è stato smantellato dal Blocco 21 e finirà in uno spazio espositivo accanto a un Ipercoop alla periferia di Firenze. Costruito apposta per ilmuseo del campo di sterminio nazista dall’Associazione nazionale ex deportati, ricorda le vittime italiane dei lager e dal 1980 era collocato nel blocco realizzato in un ex dormitorio in mattoni rossi del complesso Auschwitz I. Ma dal 2011
Prosegue…

ANTIFASCISTI

Bolgiani Luigi

Nato a Bernareggio (Monza) il 10 novembre 1908, morto a Imperia il 24 marzo 1999, pubblicista di Giustizia e Libertà

Nasce a Bernareggio (Monza) il 10 novembre 1908. In gioventù si dedica con successo alla poesia, tanto da pubblicare nel 1932 un libro di versi intitolato “Cristallo Poliedrico”. Risulta iscritto al fascio cittadino dal 1927 al 1934, anno in cui
Prosegue…

Cavallera Vindice

Nato a Genova il 9 giugno 1911, morto a Cuneo il 12 novembre 1998, avvocato di Giustizia e Libertà

Nato a Genova il 9 giugno 1911 da una famiglia di tradizione socialista (il padre Giuseppe riveste la carica di deputato per il PSI dal 1913 al 1919), dopo aver conseguito la laurea in giurisprudenza si iscrive alla facoltà di
Prosegue…

L'ANTIFASCISTA

ISCRIVITI PER ACCEDERE ALL'ARCHIVIO PDF DEL GIORNALE

DALLA LEGIONE BRENNO AD AQUILA NERA

IL FENOMENO DELLE ORGANIZZAZIONI NEOFASCISTE COSTITUITE DA EX APPARTENENTI ALLE FORZE DELL’ORDINE UNA MAPPA INQUIETANTE E MOLTO PERICOLOSA

Sembrerebbero essersi subito spenti i riflettori sull’operazione “Aquila Nera”, avviata dalla Procura dell’Aquila che, con quattordici arresti, a fine dicembre, ha portato allo smantellamento di un’organizzazione terroristica di stampo neofascista denominata Avanguardia ordinovista. Ciò che al momento appare certo è che alla guida di questa formazione eversiva figurasse tale Stefano Manni, per oltre un decennio in servizio nell’Arma dei Carabinieri. Solo qualche mese fa, a metà settembre, era stata programmata in contemporanea a Milano e a Roma, in alcune piazze centrali, la prima uscita della cosiddetta Fratellanza nazionale dei lupi neri. Ambedue i presidi «nazionalpatriottici» erano stati indetti «pro forze dell’ordine ed esercito». A Roma, la manifestazione promossa senza alcuna
Prosegue…