MENU LOGIN
NEWS
16.10.2013

16 Ottobre 1943

di Giacomo Debenedetti.

Settant'anni dal rastrellamento degli ebrei nel Ghetto di Roma. Per non dimenticare, mai.


(tratto da ” 16 ottobre 1943″ di Giacomo Debenedetti, Einauidi Edizioni, 2001)   “La razzia si protrasse fino verso le 13. Quando fu la fine, per le vie del Ghetto non si vedeva più anima, vi regnava la desolazione della Gerusalemme di Geremia: quomodo sedet sola civitas….Tutta Roma era rimasta allibita. Negli altri quartieri, il rastrellamento si era svolto con la stessa procedura che nel Ghetto, ma naturalmente più alla spicciolata […].  Le SS che compirono questa razzìa appartenevano a un reparto specializzato, giunto dal Nord la sera prima, all’insaputa di tutte le altre truppe tedesche di stanza a Roma. Non erano pratici della città […] A taluni di quei giovanotti non sembrò vero di poter disporre di un automezzo, sia pure carico di ebrei razziati, per fare un po’ di giro turistico della città. Sicchè, prima di raggiungere il luogo di concentramento, i disgraziati che stavano all’interno dovettero subire le più capricciose peregrinazioni, sempre più incerti sul loro destino e, ad ogni nuova svolta, ad ogni nuova via che infilassero, assaliti da diverse e tutte inquietanti congetture. Naturalmente, la meta più ambita di quei turisti era Piazza San Pietro, dove parecchi dei camion stazionarono a lungo. Mentre i tedeschi secernevano i winderbar da costellarne il racconto che si riservavano di fare, in patria, a qualche Lili Marleen, dal di dentro dei veicoli si alzavano grida e invocazioni al Papa, che intercedesse, che venisse in aiuto. Poi i camion ripartivano, e anche quell’ultima speranza era svanita.”


NEWS
15.10.2013

Carlo Lizzani ha staccato la chiave

di Antonella Amendola

Si è tolto la vita a Roma, con un salto nel vuoto, il grande maestro del cinema italiano, cultore delle memorie antifasciste.

Se ne è andato anche lui, un altro pezzo nobile della memoria antifascista di questo Paese. Carlo Lizzani si è tolto la vita. Come Monicelli. Ma il regista toscano era un impulsivo, temperamentoso, l’autore romano, al contrario, aveva il carattere del filosofo stoico: tollerante, riflessivo, un sorriso per tutti. L’ho conosciuto da vicino quando girava Un’isola sulla biografia di Giorgio Amendola. Ricordo che veniva a parlare con mio padre Pietro: si documentava scrupolosamente, com’era nel suo stile di attento cultore
Prosegue…

NEWS
08.10.2013

E’ scomparso Giuseppe Bolgia

di Paolo Brogi - www.brogi.info

Figlio di Michele Bolgia, "L'angelo del Tiburtino".

Giuseppe Bolgia non ce l’ha fatta a vedere la nuova targa che il 16 ottobre sarà riposizionata  dalle ferrovie al Binario Uno della Stazione Tiburtina in ricordo di suo padre, il ferroviere Michele Bolgia, l’uomo coraggioso che spiombava i carri su cui i tedeschi caricavano gli ebrei deportati verso i lager e che poi è stato ucciso alle Fosse Ardeatine. La targa sparita durante i lavori di ristrutturazione tornerà dove era. Giuseppe Bolgia, 82 anni, da sempre un fedele custode
Prosegue…

NEWS
25.09.2013

“La via maestra”

di @carminesaviano

Manifestazione a difesa della Costituzione a Roma il 12 ottobre

Verso il 12 ottobre. Il punto è non essere vittime di un dibattito pubblico del tutto fuorviante rispetto ai problemi del Paese. Un Paese che ha sì bisogno di riforme, ma ha prima di tutto la necessità di “riscoprire la politica e la sua bussola: la Costituzione”. Crescono i preparativi e le adesioni per Costituzione: la via maestra, la manifestazione del 12 ottobre a Roma, indetta dopo un appello lanciato da Gustavo Zagrebelsky, Stefano Rodotà, Maurizio Landini, Don Luigi Ciotti e
Prosegue…



NEWS
19.09.2013

E’ morta Giovannina Marturano

di Fonte "Il Messaggero"

Si è spenta a 101 anni il simbolo dell'antifascismo romano

E’ morta a 101 anni Giovanna Marturano, eroina della Resistenza antifascista e presidente onorario dell’Anpi di Roma. “E’ con estremo dolore che abbiamo appreso la notizia della scomparsa avvenuta giovedì”, si legge in una nota dell’Associazione nazionale partigiani, all’interno della quale la Marturano era conosciuta col soprannome di “bimba col pugno chiuso”. “Antifascista, partigiana della Brigata Garibaldi, dirigente del Partito Comunista Italiano – racconta l’Anpi – Giovanna lascia, soprattutto alle nuove generazioni, un enorme e prezioso testamento, avendo continuato fino a pochi mesi fa a testimoniare con grande passione e lucidità il suo impegno politico e civile e di quello
Prosegue…

NEWS
19.09.2013

Esponenti di Alba Dorata uccidono il cantante “antifascista” Killah P.

di Fonte internet

Emergenza fascista in Grecia

Killa P stava guardando una partita di calcio in compagnia della sua fidanzata in un caffè di Atene, quando un gruppo di neo nazisti ha fatto irruzione nel locale e lo hanno pugnalato al cuore. Inutile la corsa in ospedale, verso le cinque di stanotte i medici lo hanno dichiarato morto. Pare che uno dei due nazisti sia stato fermato dalla polizia, ma la notizia non è confermata.   Gli antifascisti in tutta Atene sono in allerta e si dice
Prosegue…

vai a pagina «...567891011121314