MENU LOGIN
NEWS
27.08.2017

1944 – 2017 da Vinca a Pistoia

di DIRETTIVO ANPPIA LIVORNO (foto tratta da Repubblica.it)

Da Livorno un appello a tutti i cittadini contro il neofascismo e il razzismo


Un ampio panorama, la vetta di un monte, una bandiera che sventola impugnata  saldamente da un uomo con aria soddisfatta e determinata, una bella escursione in montagna.  Guardando più attentamente, si nota un disegno sulla bandiera, un’aquila ad ali spiegate: il simbolo della Repubblica Sociale, uno dei tanti simboli fascisti che, in maniera più o meno subdola, più o meno provocatoria, stanno ricomparendo sempre più spesso.

Ed infatti non si tratta di una semplice gita in montagna, ma della decisione di Matteo Bianchi, insegnante  in una scuola superiore a Carrara, di far sventolare la bandiera dei repubblichini di Salò sul monte Sangro, sulle cui pendici si svolsero, proprio nell’agosto del 1944, terribili stragi nazi-fasciste nei paesi di Vinca, Monzone, Equi Terme con episodi di tremenda efferatezza: donne incinte squartate, bambini usati come tirassegno.

Secondo noi non bisogna sottovalutare episodi come questo, che sotto un’apparente normalità (un’escursione in un bel panorama) ripropongono in realtà il ritorno di un’ideologia di violenza e di morte che la Storia dovrebbe aver espulso per sempre da ogni società che si dice civile. La nostra Costituzione, che garantisce a tutti libertà di pensiero e di espressione, per come è nata e per i suoi principi ispiratori, incorpora in sé il ripudio di ogni ideologia che si richiami al Fascismo, per cui non ci può essere alcuno spazio di legittimità o di tolleranza possibile. A sostegno del suo gesto, Matteo Bianchi rivendica la libertà di esprimere il proprio pensiero e di sventolare quella bandiera che su quei monti portò la morte nei modi più crudeli a donne, bambini, intere famiglie.  Non può essere accordata alcuna legittimità a chi continua a far propaganda e proporre regimi totalitari ed atti di violenza: Stazzema, Vinca, Monzone, Equi Terme sono continuate dopo il 1944, e ci portano a pensare alla Siria, alla Libia, a tanti Paesi africani. Già ora la legge punisce chi fa apologia di nazismo e di fascismo, ma la più salda difesa deve venire dalla coscienza di tutti i cittadini che devono sentire come proprie conquiste e beni irrinunciabili la libertà ed i principi della Costituzione. Da qui la ripulsa e condanna di tutti quei segnali di un risorgente fascismo che si riaffaccia in tanti diversi modi ed occasioni, ultima la minaccia di Forza Nuova a Pistoia di presidiare oggi, domenica 27 agosto, la messa nella parrocchia di Vicofaro,  per vigilare sull’effettiva dottrina di  don Massimo Biancalani, il parroco dei migranti.

Questo rinascente fascismo, ripescando vecchi simboli e fomentando nuove paure, vuole farsi spazio  all’interno della nostra società, cercando di far passare le sue parole d’ordine come semplice buon senso, luoghi comuni  condivisibili da tutti.  Ogni cittadino in prima persona, le leggi dello stato, e la scuola per prima con i suoi docenti e i suoi dirigenti,  devono far sì che questi tentativi siano smascherati e rifiutati per impedire che sia riproposta, e poi accettata,  ogni ideologia e pratica di violenza e di sopraffazione.

 


Torna alle News

TUTTE LE NEWS

Solidarietà alla Spagna e alla Città di Barcellona

18.08.2017

L’Anppia nazionale è vicina alla Spagna e alla Città di Barcellona così duramente colpita dall’attentato di ieri e si unisce alle parole della Sindaca Ada Colau  “Barcellona città di pace. Il terrore non ci farà smettere di essere chi siamo: una

La lezione di Luciano Guerzoni

11.08.2017

Luciano Guerzoni era nato nel 1935, aveva conosciuto il fascismo solo da bambino, ma il secolo breve lo aveva vissuto fino in fondo. Aveva lavorato come operaio per pagarsi gli studi, cosa davvero novecentesca, ed era in tutto

ADDIO LUCIANO GUERZONI

11.08.2017

Stamattina con profondo dolore abbiamo appreso della scomparsa di Luciano Guerzoni, Vicepresidente nazionale dell’Anpi. La Sua scomparsa lascia un vuoto non solo nell’Anpi ma in tutte le Associazioni antifasciste che perdono un dirigente serio e rigoroso, dal profondo

CHIUSURA ESTIVA

05.08.2017

Gli Uffici dell’Anppia resteranno chiusi dal 7 agosto al 27 agosto compreso. Riapriranno il giorno 28 agosto con il consueto orario 10-18. Resterà comunque attiva la mail anppianazionale@gmail.com

ANNIVERSARIO DELLA CADUTA DEL FASCISMO 74°

19.07.2017

martedì 25 luglio 2017 ore 9.30 Giardino Perseguitati Antifascisti viale Ghandi, ingresso nord, Certosa di Bologna interventi di Lorenzo CIPRIANI Presidente del Quartiere Porto-Saragozza Massimo Meliconi Presidente ANPPIA Deposizione di una corona ore 11.00 lapide nel Cortile d’Onore

I Rosselli nella Storia d’Italia

13.06.2017

A pieno titolo fanno parte della grande famiglia dell’ANPPIA i Fratelli Rosselli, oppositori del Fascismo fin dai primi anni del suo esordio sulla scena politica italiana, lotta continuata in Spagna ed in Francia fino al loro assassinio. Ci

25 Aprile, la festa della Liberazione!

25.04.2017

“Cittadini, lavoratori! Sciopero generale contro l’occupazione tedesca, contro la guerra fascista, per la salvezza delle nostre terre, delle nostre case, delle nostre officine. Come a Genova e Torino, ponete i tedeschi di fronte al dilemma: arrendersi o perire”.

APPELLO ALL’UNITA’ ANTIFASCISTA

20.04.2017

L’Anppia, Associazione Nazionale Perseguitati Politici Italiani Antifascisti, fa appello a tutti i cittadini e a tutte le Associazioni della Memoria e Antifasciste per ripristinare il clima di unità e di condivisione di quelli stessi ideali che hanno animato

Addio Aurelio, ultimo combattente di Spagna

07.04.2017

Ci ha lasciati Aurelio Grossi, ultimo volontario antifascista italiano nella Guerra di Spagna. La sua famiglia è stata un esempio di antifascismo attivo quasi unica per impegno e sacrifici pagati a caro prezzo. Rimane il rammarico che un

“Oggi in Spagna, domani in Italia”

28.02.2017

In occasione dell’80° anniversario della Guerra Civile Spagnola che vide tanti giovani antifascisti da diversi Paesi Europei partire in difesa della Repubblica, abbiamo deciso, con l’AICVAS (Associazione Italiana Combattenti Volontari Antifascisti in Spagna), di promuovere a Roma un’esposizione

Il Giorno della Memoria

27.01.2017

27 Gennaio, Giorno della Memoria:cosa significa?Che cos’è? Perché? E’ molto difficile racchiudere in poche righe tanti significati, tanta storia, tanti sentimenti. Quali parole in effetti , possono raccontare a persone diverse una catastrofe(questo il vero significato di Shoah)?

La mostra “Catalunya bombardata” a Perugia

12.01.2017

Il giorno 13 gennaio dalle ore 17 e 30, presso il locale “Umbrò”, Via Sant’Ercolano 2, si terrà l’inaugurazione della tappa perugina della mostra co-prodotta dall’ANPPIA Nazionale insieme molte altre realtà associative e non. La Tavola rotonda che

Tessera ANPPIA 2017

13.12.2016

Tesseramento ANPPIA 2017 E’ pronta la nuova tessera dell’ANPPIA 2017. Costo per studenti, disoccupati e pensionati 5 euro Per gli altri 10 euro. Con 15 euro insieme alla tessera è incluso l’abbonamento alla rivista “l’antifascista” Oltre i 15