MENU LOGIN

NEWS

NEWS
14.11.2017

Tutti ad Ostia

di ANPPIA

L'Anppia in piazza per dire No alla mafia e allo squadrismo

L’Associazione dei Perseguitati Politici Italiani Antifascisti, fondata da Umberto Terracini e Sandro Pertini, parteciperà alla manifestazione unitaria indetta da Libera e FNSI, il 16 novembre ad Ostia per dire NO alla mafia e allo squadrismo. L’ANPPIA denuncia da mesi la crescita di un clima di violenza e di azioni squadriste. La grave aggressione avvenuta ai danni di un giornalista è sola l’ultima di una lunga serie di atti di intimidazioni, di violenze e di illegalità che hanno segnato le cronache nel nostro Paese, a Roma in particolare, vedendo in prima linea formazioni politiche vietate dalle norme costituzionali e legislative, non di rado in sinergia con la malavita locale. E’ dunque fondamentale che vi sia una risposta ferma e unitaria da parte delle istituzioni, della cittadinanza e anche degli organi di informazione.

NEWS
11.11.2017

L’ANPPIA de L’Aquila ricorda la Guerra di Spagna

di ANPPIA

Due mostre a L'Aquila dal 13 al 20 novembre

Nell’80° della Guerra Civile Spagnola anche l’ANPPIA de L’Aquila ricorda questo evento drammatico e centrale della storia europea, attraverso due mostre: la prima intitolata La Spagna nel Cuore realizzata per l’Associazione Italiana Combattenti Volontari Antifascisti in Spagna (AICVAS) racconta appunto le vicende della Guerra Civile Spagnola e della partecipazione dei Volontari Antifascisti di 53 nazioni tra cui gli italiani della Colonna Carlo Rosselli e della Brigata Garibaldi; la seconda invece riproduce la mostra Catalunya Bombardejada realizzata dal Memorial Democràtic della
Prosegue…

NEWS
07.11.2017

L’Anppia di Verona ricorda il contributo delle donne alla lotta per la Libertà

di ANPPIA

Presentazione del volume Voci di partigiane venete a cura di Maria Teresa Sega

L’Istituto veronese per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea, l’Associazione nazionale partigiani d’Italia (ANPI), l’Associazione nazionale perseguitati politici italiani antifascisti (ANPPIA) organizzano un incontro che si terrà sabato 11 novembre 2017 alle ore 16.20 presso la sede dell’Istituto in via Cantarane 26, in cui verrà presentato il libro edito da rEsistenze e Cierre nel 2016:   Voci di partigiane venete A cura di Maria Teresa Sega   Cesarina Amatore, Valentina Catania e Nadia Olivieri ne parleranno con la curatrice.
Prosegue…

ANTIFASCISTI

Barbieri Francesco

Nato a Briatico (VV) il 14 dicembre 1895, morto a Barcellona il 5 maggio 1937, agrimensore anarchico.

Nato a Briatico (VV) il 14 dicembre 1895, si diploma in un istituto agrario con la qualifica di agrimensore. Nel 1914 decide di partire alla volta dell’Argentina in cerca di lavoro, tuttavia lo scoppio del primo conflitto mondiale e la
Prosegue…

Bertolini Renato

falegname comunista, nato a Fivizzano il 30 marzo 1905, morto il 22 febbraio 1983

Di professione falegname, si trasferisce a La Spezia nel 1927. Tre anni dopo (primo giugno 1930) espatria clandestinamente in Francia, stabilendosi in Provenza ed iscrivendosi al Partito Comunista, di cui ricopre dal 1932 al 1935 la carica di segretario del
Prosegue…

L'ANTIFASCISTA

ISCRIVITI PER ACCEDERE ALL'ARCHIVIO PDF DEL GIORNALE

Di Canio mostra il tatuaggio “dux” e Sky gli toglie la rubrica sportiva tv

Il pelo perde il pelo ma non il vizio: “Orgoglioso di essere fascista”

In Italia accade spesso che vicende, apparentemente futili, si facciano amplificatore della seria dicotomia tra fascismo e antifascismo, ahinoi, mai risolta con una netta, definitiva e unanime condanna dell’esperienza del regime mussoliniano. Lo sport del calcio poi, non solo in Italia, inteso nei suoi risvolti più ampi, come «fatto sociale totale», secondo una celebre definizione che ne fu data, ha sempre fatto da cassa di risonanza a certe tensioni – consigliamo in proposito la lettura del fondamentale saggio scritto da Simon Kuper intitolato Calcio e potere. Ecco perché non stupisce il clamore che ha suscitato la recente ennesima polemica riguardante l’ex calciatore Paolo Di Canio. È rimbalzata in rete infatti,
Prosegue…