MENU LOGIN

ANTIFASCISTI


Archivio frecciaAntifascisti



Conosci le persone che hanno contribuito con il loro sacrificio alla storia dell’antifascismo. Consulta i nomi di chi si è distinto nella causa attraverso il nostro archivio indicizzato in ordine alfabetico:

A

B

C

D

E

F

G

H

I

J

K

L

M

N

O

P

Q

R

S

T

U

V

W

X

Y

Z


B frecciaBarontini Anelito


Barontini Anelito

Data di nascista: 21/04/1912


Biografia:

Licenziato per aver rifiutato la tessera del fascio, è comunista attivo dal 1932. Viene denunciato al Tribunale Speciale il 16 agosto 1937 mentre era in stato d’arresto per partecipazione ad associazione sovversiva.

 

L’8.3.1938 viene condannato a 4 anni di reclusione. Sconta questa pena nel carcere di Fossano. Rilasciato il 3.3.31940 per amnistia, viene vigilato fino alla caduta del fascismo ma continua la sua opera antifascista. E’ comandante partigiano in Liguria nelle prime formazioni a La Spezia con il nome “Rolando”.

 

Dopo gli scioperi del marzo 1944, il partito lo trasferisce a Genova per farlo sfuggire alla cattura e qui assume l’incarico di ispettore delle Brigate Garibaldi e, in seguito, quello di commissario politico della VI zona operativa. Nel dopoguerra è sindaco di Sarzana, segretario della federazione comunista di La Spezia e deputato della Costituente.

 

Parlamentare per quattro legislature fino al 1963, diventa anche segretario nazionale del Sindacato dipendenti del ministero della Difesa e presidente della ANCR di La Spezia. E’ inoltre amministratore del comitato centrale del PCd’I. Muore il 10 maggio 1983 a Sarzana.

 

Medaglia d’argento al valor militare alla memoria.


Documenti relativi a Barontini Anelito:

FOTO

VIDEO

DOCUMENTI